Toni Venzo

Nazione di provenienza: ITALIA

Vive a: Pove del Grappa VI (Italia)

SITO WEB

Conosciamo l'Artista: 

Nato nel 1965 a Bassano del Grappa, vive e lavora a Pove del Grappa nella valle del Fiume Brenta. La sua attività artistica è espressione di un profondo legame con la sua terra. L'artista è attento al linguaggio della natura e da questa ne ricava un suo stile lieve come un respiro e solido come un tronco levigato dal tempo e dal genio. Questo viaggio nell’arte inizia per lui fin da giovane con le sue prime esposizioni già negli anni ’80. A Bassano del Grappa espone già nel 1996 con una personale alla Chiesetta dell’Angelo, in seguito alla Galleria Scremin e alla Torre del Castello degli Ezzelini.

All’estero Toni Venzo espone in Spagna, in Danimarca, a Praga, a Chicago, a Bruxelles, in Messico, in Cina.

Anche le esposizioni in Italia si susseguono numerose, Vicenza, Novi Ligure (AL), Novara (3° premio scultura Città di Novara), Milano, Siracusa, Modena, Roma, Torino, Venezia, Borgo Valsugana (TN), Treviso, Verona.

Ottiene importanti riconoscimenti partecipando ai simposi di scultura, nel 2017 si aggiudica il primo Premio della Giuria al Concorso di Scultura su legno Simposio di Trento “Feste Vigiliane”.

All’estero partecipa a simposi in Francia, Svizzera e Messico.

Sono presenti opere pubbliche di Toni Venzo a Pove del Grappa (VI), Edolo (BS), Università di Michoacan in Messico; Roana (VI) presso il Parco Selvart, a Thyon in Svizzera, al Parco delle sculture Rifugio Van Spitz in Valle dei Mocheni a Trento, nel percorso di sculture “Via Da Le Vide” a Spiazzo Rendena (TN).

 

Realizzazione per il Simposio di Predaia 2019 - tema "i sogni":

Il ritmo delle attività del giorno stimola pensieri e riflessioni dentro di noi.

Nella notte il flusso dei pensieri ci intrattiene con un dinamico gioco mentale: nuove idee, differenti punti di vista, ricordi, interrogativi, dubbi si intrecciano.

Ma la quiete e la lentezza del respiro della natura richiama l’attenzione a sé e il gioco dei pensieri, liberandosi, se ne va.

Titolo dell'opera "Pensieri in gioco".

Pensieri in gioco